Sommario

  • 26/04/2018 11:00 This RSS feed URL is deprecated
  • 26/04/2018 09:42 «Progettava un attentato», terrorista africano arrestato a Napoli - Il Messaggero
  • 26/04/2018 09:08 Renzi: “M5s? Metodi da baby gang. Piuttosto che governare con loro torniamo al voto, tanto mi rieleggono” - Il Fatto Quotidiano
  • 26/04/2018 10:10 Alfie, i genitori trattano coi medici per portare il piccolo a casa - TGCOM
  • 26/04/2018 08:19 Schianto tra tir Muore conducente Traffico in tilt - Il Giornale di Vicenza
  • 26/04/2018 09:35 Risolto dopo 40 anni il caso del Golden State Killer/ Arrestato James DeAngelo, ha ammazzato e stuprato - Il Sussidiario.net
  • 26/04/2018 09:35 Morte di Adele, il tribunale di Genova condanna a 5 anni di reclusione il fidanzato 19enne - Genova24.it
  • 26/04/2018 10:37 OMICIDIO A VIESTE, 25ENNE UCCISO A COLPI DI PISTOLA/ Guerra di mafia nel Gargano - Il Sussidiario.net
  • 26/04/2018 09:39 Incendio in una banca, la parte bassa di via Fieschi chiusa mezz'ora - Il Secolo XIX
  • 26/04/2018 09:38 Smantellata banda dedita a frodi fiscali - ANSA.it
  • 26/04/2018 10:48 Roma, "fumo da un treno": tratto metro B interrotto per due ore. Paura tra i passeggeri - La Repubblica
giovedì 26 aprile 2018

Ormai truffatori online ed hacker le pensano tutte pur di accedere sui nostri dispositivi ed estrarre dati bancari o sensibili. L’attenzione di ogni utente nella navigazione e nella selezione dei messaggi può diventare dirimente per evitare conseguenze pregiudizievoli anche per i nostri portafogli. Negli ultimi tempi, sono decine e decine le segnalazioni di messaggi che giungono sulle nostre mail e che contengono allegati di notifiche di atti giudiziari come sentenze e decreti ingiuntivi del tutto falsi, ma che comunque sono destinati a provocare una reazione istintiva nell’utente che, preso dal panico, può cliccarci sopra con la conseguenza che il malintenzionato di turno si potrà insinuare nel dispositivo e sottrarre dati di ogni tipo. Si tratta di ennesimo tentativo di frode che rilanciamo perché è bene conoscerlo per evitare di cadere nella trappola. Sconsigliamo di seguire i link contenuti che potrebbero compromettere il vostro pc. Questo tipo di comunicazioni non arrivano mai a mezzo mail.” Ed è proprio così: le notifiche di atti giudiziari non possono mai essere effettuate sulle mail a pena di nullità delle stesse, per evitare qualsiasi tipo di problematica, quindi, è sufficiente, cancellare questi messaggi e non procedere mai a cliccare sui link indicati.

Esempio

Io sott. Avv. Mario Marchetti con studio a Velletri situato in VIA MONTE NAPOLEONE, 431 P.IVA:60030581118 nella mia qualità di difensore e domiciliatario del Sig. Mario Tamburini, res. a Volterra indirizzo VIA FREGUGLIA CARLO, 879

NOTIFICO

ad ogni risultato di legge l'sentenza Numero 5491918 in originale informatico
Che lo po scaricare al seguente indirizzo web: Sentenza
(ovvero) in copia digitale conforme all’originale digitale da me predisposto nel giudizio civile dinanzi al Tribunale di Asti,

mediante invio di email di posta elettronica dalla mia casella, e con ricevuta completa, all’indirizzo vostra mail …..xxxxx@xxxxx.it

Attesto infine che il messaggio , oltre alla presente relata di notifica sottoscritta digitalmente, contiene il seguente Sentenza che lo po visualizzare al seguente indirizzo web: Decreto anch’essi sottoscritti digitalmente:
– copia informatica della sentenza.

N° +390598829018


Grazie Mario Marchetti