Sommario

  • 19/10/2018 09:00 This RSS feed URL is deprecated
  • 19/10/2018 07:30 Muro contro muro. Salvini rimanda al mittente le proteste di Di Maio sul decreto fiscale. Giorgetti incredulo - L'HuffPost
  • 18/10/2018 21:00 Manovra, all'Italia lettera di richiamo da Bruxelles "Deviazione senza precedenti" - Rai News
  • 18/10/2018 19:00 Non ricorda nome, lingua e famiglia il dirigente scomparso e ritrovato in Scozia - Corriere della Sera
  • 19/10/2018 07:53 Stefano Cucchi, Ilaria: «Da Nistri sproloquio contro chi ha parlato» Trenta: falso, sarei intervenuta - Corriere della Sera
  • 19/10/2018 06:13 Cina, il Pil delude e cresce solo del 6,5%, Pesano i dazi Usa - La Repubblica
  • 19/10/2018 08:19 Maltempo, nubifragio nel Catanese: allagamenti e strade chiuse - TGCOM
  • 18/10/2018 13:19 Passaggio da ora legale a ora solare, quello di fine ottobre potrebbe essere l'ultimo - Fanpage
  • 19/10/2018 07:03 Rientri degli sfollati, il piano di oggi - Il Secolo XIX
  • 19/10/2018 07:23 Incendio a Quarto Oggiaro, le analisi dell'Arpa: "Nessun allarme diossina" - Il Giorno
  • 18/10/2018 20:11 Lo spread ai massimi da cinque anni, chiude a 326. Milano perde l'1,9% - La Repubblica
venerdì 19 ottobre 2018

Ormai truffatori online ed hacker le pensano tutte pur di accedere sui nostri dispositivi ed estrarre dati bancari o sensibili. L’attenzione di ogni utente nella navigazione e nella selezione dei messaggi può diventare dirimente per evitare conseguenze pregiudizievoli anche per i nostri portafogli. Negli ultimi tempi, sono decine e decine le segnalazioni di messaggi che giungono sulle nostre mail e che contengono allegati di notifiche di atti giudiziari come sentenze e decreti ingiuntivi del tutto falsi, ma che comunque sono destinati a provocare una reazione istintiva nell’utente che, preso dal panico, può cliccarci sopra con la conseguenza che il malintenzionato di turno si potrà insinuare nel dispositivo e sottrarre dati di ogni tipo. Si tratta di ennesimo tentativo di frode che rilanciamo perché è bene conoscerlo per evitare di cadere nella trappola. Sconsigliamo di seguire i link contenuti che potrebbero compromettere il vostro pc. Questo tipo di comunicazioni non arrivano mai a mezzo mail.” Ed è proprio così: le notifiche di atti giudiziari non possono mai essere effettuate sulle mail a pena di nullità delle stesse, per evitare qualsiasi tipo di problematica, quindi, è sufficiente, cancellare questi messaggi e non procedere mai a cliccare sui link indicati.

Esempio

Io sott. Avv. Mario Marchetti con studio a Velletri situato in VIA MONTE NAPOLEONE, 431 P.IVA:60030581118 nella mia qualità di difensore e domiciliatario del Sig. Mario Tamburini, res. a Volterra indirizzo VIA FREGUGLIA CARLO, 879

NOTIFICO

ad ogni risultato di legge l'sentenza Numero 5491918 in originale informatico
Che lo po scaricare al seguente indirizzo web: Sentenza
(ovvero) in copia digitale conforme all’originale digitale da me predisposto nel giudizio civile dinanzi al Tribunale di Asti,

mediante invio di email di posta elettronica dalla mia casella, e con ricevuta completa, all’indirizzo vostra mail …..xxxxx@xxxxx.it

Attesto infine che il messaggio , oltre alla presente relata di notifica sottoscritta digitalmente, contiene il seguente Sentenza che lo po visualizzare al seguente indirizzo web: Decreto anch’essi sottoscritti digitalmente:
– copia informatica della sentenza.

N° +390598829018


Grazie Mario Marchetti