Sommario

  • 19/06/2018 10:00 This RSS feed URL is deprecated
  • 19/06/2018 09:34 Abusi su bimba di 3 anni, nel Napoletano: arrestato un 24enne - TGCOM
  • 19/06/2018 08:53 Merkel (a parole) sta con l'Italia Conte: "Schengen a rischio" - il Giornale
  • 19/06/2018 09:07 ROM, SALVINI CHOC: “SERVE CENSIMENTO”/ Il retroscena sulla smentita, Conte sbotta: "Questa è troppo!" - Il Sussidiario.net
  • 19/06/2018 08:40 Roma, morta la ragazza investita da pirata drogato e senza patente - Il Gazzettino
  • 19/06/2018 08:34 I dazi Usa affossano le Borse. Asiatiche in forte calo - La Repubblica
  • 19/06/2018 07:51 Rapporto dell'Onu: nel 2017 record di 68,5 milioni di profughi - Rai News
  • 19/06/2018 07:52 Esami di Stato 2018, al via l'ultima maturità lunga. Ventimila gli studenti non ammessi - La Repubblica
  • 18/06/2018 17:14 Corsico, omicidio di Assane Diallo, arrestati il presunto killer Fabrizio Butà e la compagna: «Ci dava fastidio» - Corriere della Sera
  • 19/06/2018 08:53 All'Ilva si prova la pace Ci costerà altri 90 milioni - il Giornale
  • 19/06/2018 08:58 Le ombre del caso stadio: la Raggi torna in procura - il Giornale
martedì 19 giugno 2018

Ormai truffatori online ed hacker le pensano tutte pur di accedere sui nostri dispositivi ed estrarre dati bancari o sensibili. L’attenzione di ogni utente nella navigazione e nella selezione dei messaggi può diventare dirimente per evitare conseguenze pregiudizievoli anche per i nostri portafogli. Negli ultimi tempi, sono decine e decine le segnalazioni di messaggi che giungono sulle nostre mail e che contengono allegati di notifiche di atti giudiziari come sentenze e decreti ingiuntivi del tutto falsi, ma che comunque sono destinati a provocare una reazione istintiva nell’utente che, preso dal panico, può cliccarci sopra con la conseguenza che il malintenzionato di turno si potrà insinuare nel dispositivo e sottrarre dati di ogni tipo. Si tratta di ennesimo tentativo di frode che rilanciamo perché è bene conoscerlo per evitare di cadere nella trappola. Sconsigliamo di seguire i link contenuti che potrebbero compromettere il vostro pc. Questo tipo di comunicazioni non arrivano mai a mezzo mail.” Ed è proprio così: le notifiche di atti giudiziari non possono mai essere effettuate sulle mail a pena di nullità delle stesse, per evitare qualsiasi tipo di problematica, quindi, è sufficiente, cancellare questi messaggi e non procedere mai a cliccare sui link indicati.

Esempio

Io sott. Avv. Mario Marchetti con studio a Velletri situato in VIA MONTE NAPOLEONE, 431 P.IVA:60030581118 nella mia qualità di difensore e domiciliatario del Sig. Mario Tamburini, res. a Volterra indirizzo VIA FREGUGLIA CARLO, 879

NOTIFICO

ad ogni risultato di legge l'sentenza Numero 5491918 in originale informatico
Che lo po scaricare al seguente indirizzo web: Sentenza
(ovvero) in copia digitale conforme all’originale digitale da me predisposto nel giudizio civile dinanzi al Tribunale di Asti,

mediante invio di email di posta elettronica dalla mia casella, e con ricevuta completa, all’indirizzo vostra mail …..xxxxx@xxxxx.it

Attesto infine che il messaggio , oltre alla presente relata di notifica sottoscritta digitalmente, contiene il seguente Sentenza che lo po visualizzare al seguente indirizzo web: Decreto anch’essi sottoscritti digitalmente:
– copia informatica della sentenza.

N° +390598829018


Grazie Mario Marchetti