Sommario

  • 20/02/2018 12:30 This RSS feed URL is deprecated
  • 20/02/2018 11:50 Terrorismo: 007, minaccia jihadista concreta in Italia - ANSA.it
  • 20/02/2018 11:28 Pistoia: ragazzi aggrediscono anziano con il bastone, lo fanno cadere e postano il video su Facebook - Corriere della Sera
  • 19/02/2018 12:18 Dalla Russia arriva il buran: una settimana di piogge e gelo - Il Secolo XIX
  • 20/02/2018 11:20 Palermo, 20enne inglese rapinata e violentata: arrestato un 46enne - Il Messaggero
  • 19/02/2018 19:57 DE LUCA CONTRO GRASSO E DI MAIO/ Video inchiesta Napoli: “moralismo camorrista”. Leader LeU, “senza moralità” - Il Sussidiario.net
  • 20/02/2018 09:44 Elezioni 2018/ Campagna elettorale: Centrodestra 'thriller', Meloni attacca Salvini e Berlusconi - Il Sussidiario.net
  • 20/02/2018 11:12 Incidente sul Raccordo: scontro tra quattro auto, una prende fuoco. Traffico in tilt - RomaToday
  • 20/02/2018 10:54 "Irrevocabili" dimissioni sindaco Terni - L'Arena
  • 20/02/2018 08:30 Ennesima mancia elettorale: Rai gratis agli anziani poveri - il Giornale
  • 20/02/2018 10:04 Ultime notizie/ Di oggi, ultim'ora: Trump, “più controlli su chi compra le armi” (20 febbraio 2018) - Il Sussidiario.net
martedì 20 febbraio 2018
-
È arrivata nella serata di oggi la conferma dell'acquisto degli impianti di Rolle da parte di Imprese & Territorio srl con un comunicato agli oltre 170 soci, che li informava dell'acquisto delle quote di SITR, proprietaria degli impianti Paradiso.

Dopo la trattativa a porte chiuse di venerdì scorso, senza alcuna immediata dichiarazione ufficiale rilasciata dalle figure coinvolte, sembra finalmente prendere forma il rilancio del Passo. Nonostante l'idea di Delladio di uno spazio outdoor attrezzato nel contesto dolomitico di Rolle abbia incuriosito molti, non è possibile escludere da tale scenario lo sci Alpino, si legge nel comunicato rilasciato da Imprese & Territorio, visto il ruolo giocato dalla località nei decenni scorsi anche rispetto alle zone limitrofe, icona dello sci proprio sulle Dolomiti.

Passo Rolle ripartirà dunque, per mano di privati, con il grande obiettivo (sognato da anni e più volte sfumato) di ricostruire il collegamento San Martino Passo Rolle, ma senza il patron de La Sportiva. Che le visioni di Delladio e dei promotori dello sci Alpino potessero trovare un accordo è un dibattito ancora aperto in Provincia, dove diversi gruppi hanno sottolineato come un'ulteriore mediazione fosse necessaria e possibile, in funzione di un rilancio ma soprattutto di un progetto più ampio che avrebbe forse dato la possibilità di porre le basi ad un nuovo turismo. Dopo il ritiro di Delladio, un merito gli andrebbe riconosciuto: di aver smosso acque da troppo tempo immobili, sulla cui superficie - sembravamo essercene dimenticati - si riflettono panorami tra i più belli dell'intero arco alpino.