Sommario

  • 22/09/2018 15:30 This RSS feed URL is deprecated
  • 22/09/2018 14:18 Il M5s difende Casalino: "Nei ministeri c'è chi rema contro" - il Giornale
  • 22/09/2018 12:16 Manovra: Giorgetti non possiamo trascurare vincoli Ue - ANSA.it
  • 22/09/2018 14:45 “VOGLIO VEDERE IL MARE PER L'ULTIMA VOLTA”/ Ambulanza esaudisce il desiderio di un paziente 88enne - Il Sussidiario.net
  • 22/09/2018 12:52 “Morte io sono pronto”, si schianta con l'auto 6 giorni dopo l'amico/ Paolino e Max uniti dallo stesso destino - Il Sussidiario.net
  • 22/09/2018 13:13 Bordighera: tragico schianto sull'Aurelia tra un'auto e un bus. Due morti - ImperiaNews.it
  • 22/09/2018 13:12 Cina, “accordo per aiutare le Chiese locali a godere di più libertà” - La Stampa
  • 22/09/2018 11:52 Salvini, nessuna strategia del doppio forno - ANSA.it
  • 22/09/2018 13:16 Iran, strage alla parata militare: 24 morti e 53 feriti, vittime anche tra i civili - Rai News
  • 22/09/2018 13:30 Suora aggredisce un prete colpendolo alla testa con un mattone - TPI
  • 22/09/2018 09:45 Messina, trasportava undici chili di cocaina in auto: arrestato - TGCOM
sabato 22 settembre 2018
-
È arrivata nella serata di oggi la conferma dell'acquisto degli impianti di Rolle da parte di Imprese & Territorio srl con un comunicato agli oltre 170 soci, che li informava dell'acquisto delle quote di SITR, proprietaria degli impianti Paradiso.

Dopo la trattativa a porte chiuse di venerdì scorso, senza alcuna immediata dichiarazione ufficiale rilasciata dalle figure coinvolte, sembra finalmente prendere forma il rilancio del Passo. Nonostante l'idea di Delladio di uno spazio outdoor attrezzato nel contesto dolomitico di Rolle abbia incuriosito molti, non è possibile escludere da tale scenario lo sci Alpino, si legge nel comunicato rilasciato da Imprese & Territorio, visto il ruolo giocato dalla località nei decenni scorsi anche rispetto alle zone limitrofe, icona dello sci proprio sulle Dolomiti.

Passo Rolle ripartirà dunque, per mano di privati, con il grande obiettivo (sognato da anni e più volte sfumato) di ricostruire il collegamento San Martino Passo Rolle, ma senza il patron de La Sportiva. Che le visioni di Delladio e dei promotori dello sci Alpino potessero trovare un accordo è un dibattito ancora aperto in Provincia, dove diversi gruppi hanno sottolineato come un'ulteriore mediazione fosse necessaria e possibile, in funzione di un rilancio ma soprattutto di un progetto più ampio che avrebbe forse dato la possibilità di porre le basi ad un nuovo turismo. Dopo il ritiro di Delladio, un merito gli andrebbe riconosciuto: di aver smosso acque da troppo tempo immobili, sulla cui superficie - sembravamo essercene dimenticati - si riflettono panorami tra i più belli dell'intero arco alpino.