Sommario

  • 23/11/2017 19:00 This RSS feed URL is deprecated
  • 23/11/2017 14:53 Pensioni, arriva l'emendamento del governo: stop all'aumento di età per 14.600 lavoratori - La Repubblica
  • 23/11/2017 17:55 Milano, donna sgozzata nel parco di Villa Litta mentre passeggiava col cane. Ipotesi rapina - Il Fatto Quotidiano
  • 23/11/2017 17:57 Via statua della Madonna da scuola, il preside: 'Rispettato parere avvocatura dello stato' - Rai News
  • 23/11/2017 16:10 Sottomarino disperso, l'"anomalia acustica" è stata un'esplosione - La Repubblica
  • 23/11/2017 17:16 Sestri Levante, 50enne ucciso vicino alla stazione dei treni - Il Secolo XIX
  • 23/11/2017 12:48 Strage di Rigopiano, gli indagati ora sono 23. C'è anche l'ex prefetto di Pescara - Il Tempo
  • 23/11/2017 18:18 Vaccini: commissario Ue, i no-vax visitino tombe dei bimbi morti - ANSA.it
  • 23/11/2017 17:50 Genovese, il potere come un affare di famiglia da tre generazioni - L'Huffington Post
  • 23/11/2017 17:29 Roma, nel bilancio i fondi per Metro C, ciclabilità e ferrovia Battistini-Casalotti - Il Fatto Quotidiano
  • 23/11/2017 18:03 Robinho condannato a 9 anni per violenza sessuale - La Gazzetta dello Sport
giovedì 23 novembre 2017

20 Marzo 1779

Muore a Vienna Giuseppe Leporini da Primiero, appartenente a uno dei casati che nel corso degli anni divennero proprietari di palazzo Someda, la splendida dimora fatta costruire dall'omonima famiglia, nell'ultimo decennio del 1500 a Fiera di Primiero, nell'angolo di confluenza dei torrenti Canali e Cismon.

Insegnante di storia del futuro imperatore Giuseppe II, avvocato e consigliere fiscale imperiale, visse per 30 anni a Vienna alla corte di Maria Teresa.

Giuseppe era nipote di Andrea Leporini, dottore, capitano e vicario, procuratore del priorato di San Martino di Castrozza, che aveva acquistato il palazzo nel 1700 (il 27 febbraio). Il nuovo proprietario riparò l'edificio, in stato di abbandono, e gli restituì l'antico decoro, da allora la famiglia entrò nelle file dell'aristocrazia locale e della nobiltà. I Leporini dimorarono a Primiero per 5 generazioni.

Dalla morte di Giuseppe, avvenuta come detto il 19 marzo 1779, vari membri della famiglia lasciarono via via Primiero, finchè i discendenti dei Leporini scomparvero del tutto alla fine del 1700.

20 Marzo 1980

Muore a San Martino di Castrozza Normanno Tavernaro, il fondista divenuto leggenda, per lo sport Primierotto.

Classe 1901, fu indubbiamente durante la sua carriera il più forte fondista italiano.

Assieme al fiemmese Dezulian, fu il primo sciatore trentino a vestire la maglia azzurra in gare internazionali.

In occasione dei mondiali bavaresi di Obersdorf, nel 1931. In quell'occasione ottenne un eccezionale 16^ posto nella più breve 18 chilometri.

Nacque a San Martino di Castrozza nel 1901, Normanno si rivelò per la prima volta nel 1926 quando il capitano Berard, istruttore della guardia di finanza di Passo Rolle, lo vide dominare i suoi finanzieri.

Ancora quell'anno vinse il Giro delle Dolomiti: un trittico organizzato a San Martino che comprendeva la 18 e la 30 km, ed una gara di salto.

Tavernaro fu primo nella 18, 30 km e nella combinata.

 

19 Marzo 21 Marzo