Sommario

  • 22/09/2018 14:30 This RSS feed URL is deprecated
  • 22/09/2018 12:16 Manovra: Giorgetti non possiamo trascurare vincoli Ue - ANSA.it
  • 22/09/2018 12:46 Rocco Casalino, la scalata al potere dal Movimento Cinque Stelle a Palazzo Chigi - La Repubblica
  • 22/09/2018 11:10 "Voglio vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma sulla spiagga per esaudire il suo desiderio - La Repubblica
  • 22/09/2018 12:39 Terribile schianto auto contro pullman sull'Aurelia a Bordighera 2 morti - La Riviera
  • 22/09/2018 11:52 Iran, attacco a parata militare: almeno 24 morti e decine di feriti - La Repubblica
  • 22/09/2018 11:22 “MORTE IO SONO PRONTO”, SI SCHIANTA CON L'AUTO 6 GIORNI DOPO L'AMICO/ La storia da brividi di 'Paolino' - Il Sussidiario.net
  • 22/09/2018 12:10 L'annuncio. Santa Sede e Cina, firmata la storica intesa - Avvenire.it
  • 22/09/2018 08:59 Ancona: Vigile del Fuoco precipita in caserma. Morto - Notizie.it
  • 22/09/2018 10:42 Manovra, Fico: “Contrario a qualsiasi condono. Comunque lo si chiami” - Il Fatto Quotidiano
  • 22/09/2018 12:30 Veroli, suora colpisce più volte alla testa un sacerdote con un mattone - Corriere della Sera
sabato 22 settembre 2018
-

“La principale strada di accesso ai paesi di Imèr e Mezzanotrasformata in una gimcana: succede nel Primiero - scrive in una interrogazione in provincia il consigliere Filippo Degasperi (M5S) - dove i sindaci di Mezzano ed Imer hanno dichiarato guerra alle auto o meglio alla velocità superiore ai 30 km orari posizionando in un chilometro e mezzo di strada ben 7 fra dossi artificiali e passaggi pedonali rialzati. Ma non solo, hanno disseminato lungo le vie interne passaggi pedonali e dossi che sembrano scaturire più dalla fantasia che dalle norme che regolano la circolazione stradale. In molti casi i cartelli di pre-segnalamento del mascherato passaggio pedonale non sono posti alle distanze previste dalla normativa. Per quanto è dato conoscere, sulle strade dei due paesi, non sussiste, un problema sicurezza stradale o pedonale dato dalla velocità dei veicoli e tanto meno un allarme sociale, negli ultimi anni non sono accaduti incidenti che hanno visto coinvolti mezzi o persone. I due Comuni hanno ripavimentato in porfido i tratti centrali della strada di attraversamento dei due centri abitati e finora non hanno provveduto a delimitarla al bordo strada con la segnaletica orizzontale prevista dalle normative. Infine i due Comuni hanno posto in essere una serie di interventi costrittivi atti a limitare la velocità che pongono dubbi sulla loro liceità considerando che il tratto di strada ex Statale n. 50 che attraversa i due paesi è tutt’ora intavolata come Bene Pubblico Provinciale. Ne consegue che la strada è in carico alla Provincia con delega alla manutenzione dei Comuni che hanno realizzato manufatti e pavimentazioni senza il consenso della Provincia e in contrasto con il codice della strada”.

Fatte queste premesse, il consigliere chiede fra le altre cose “quali autorizzazioni edilizie e stradali in qualità di proprietario della sede stradale, ha rilasciato la Provincia per la realizzazione dei passaggi pedonali rialzati fuori norma e dei dossi artificiali; se i passaggi pedonali nei due Comuni rispettano le norme riguardanti le barriere architettoniche e quali azioni correttive si intendono intraprendere; se i due Comuni di Imer e Mezzano hanno adottato il piano di risanamento acustico; entro quale data le due amministrazioni provvederanno a delimitare i tratti ripavimentati in porfido; quali interventi intende porre in atto la Provincia nei confronti delle due amministrazioni”.