Sommario

  • 19/06/2018 10:00 This RSS feed URL is deprecated
  • 19/06/2018 09:34 Abusi su bimba di 3 anni, nel Napoletano: arrestato un 24enne - TGCOM
  • 19/06/2018 08:53 Merkel (a parole) sta con l'Italia Conte: "Schengen a rischio" - il Giornale
  • 19/06/2018 09:07 ROM, SALVINI CHOC: “SERVE CENSIMENTO”/ Il retroscena sulla smentita, Conte sbotta: "Questa è troppo!" - Il Sussidiario.net
  • 19/06/2018 08:40 Roma, morta la ragazza investita da pirata drogato e senza patente - Il Gazzettino
  • 19/06/2018 08:34 I dazi Usa affossano le Borse. Asiatiche in forte calo - La Repubblica
  • 19/06/2018 07:51 Rapporto dell'Onu: nel 2017 record di 68,5 milioni di profughi - Rai News
  • 19/06/2018 07:52 Esami di Stato 2018, al via l'ultima maturità lunga. Ventimila gli studenti non ammessi - La Repubblica
  • 18/06/2018 17:14 Corsico, omicidio di Assane Diallo, arrestati il presunto killer Fabrizio Butà e la compagna: «Ci dava fastidio» - Corriere della Sera
  • 19/06/2018 08:53 All'Ilva si prova la pace Ci costerà altri 90 milioni - il Giornale
  • 19/06/2018 08:58 Le ombre del caso stadio: la Raggi torna in procura - il Giornale
martedì 19 giugno 2018

13 Marzo 1806

Venne eseguita il 12 marzo 1805, sulla piazzetta davanti la chiesa di San Giacomo a Siror, l'ultima esecuzione capitale a Primiero.

Davanti ad una folla curiosa.

Il boia venne appositamente da Merano, la vittima si chiamava Domenico Bolzon, da Imer, orfano dei genitori, ladro di professione, reo di aver assassinato a sprangate due gendarmi in loc.

Casiei di Imer e di averne occultato i cadaveri nel rivo San Pietro.

Effettuato il duplice omicidio si diede alla fuga ma, alcuni giorni dopo, preso dal rimorso si presentò spontaneamente alla giustizia.

Questo gesto non gli risparmiò il breve processo e la condanna a morte per capestro delle autorità bavaresi.

13 Marzo 1910

Viene posta la prima pietra della torre campanaria municipale della chiesa dell'Aiuto a Fiera.

Nella pietra venne murata una pergamena, con scritto; "a perpetua memoria". L'anno della natività di nostro Signore Gesù Cristo, 1910, il giorno XIII del mese di marzo, domenica di Passione, reggendo la chiesa cattolica Papa Pio X sotto l'imperatore Francesco Giuseppe, primo imperatore d'Austria, essendo podestà del borgo di Fiera Martino Orsingher, fu posta e benedetta solennemente dal decano di Primiero don Cesare Sega e con concorso di popolo la prima pietra di questa torre campanaria, che il chiarissimo professore Giuseppe Terrabugio ideò ed il comune con voto unanime decretò col plauso del popolo e sotto la direzione dell'ingegner Giuseppe Sandonà fece erigere dall'impresa Luigi Trotter, con pietre granitiche di Canal San Bovo e porfiriche della Val Noana, a onore della Beata Vergine dell'Aiuto, a vantaggio del popolo e decoro del borgo di Fiera".

 

12 Marzo 14 Marzo