Sommario

  • 26/04/2018 11:00 This RSS feed URL is deprecated
  • 26/04/2018 09:42 «Progettava un attentato», terrorista africano arrestato a Napoli - Il Messaggero
  • 26/04/2018 09:08 Renzi: “M5s? Metodi da baby gang. Piuttosto che governare con loro torniamo al voto, tanto mi rieleggono” - Il Fatto Quotidiano
  • 26/04/2018 10:10 Alfie, i genitori trattano coi medici per portare il piccolo a casa - TGCOM
  • 26/04/2018 08:19 Schianto tra tir Muore conducente Traffico in tilt - Il Giornale di Vicenza
  • 26/04/2018 09:35 Risolto dopo 40 anni il caso del Golden State Killer/ Arrestato James DeAngelo, ha ammazzato e stuprato - Il Sussidiario.net
  • 26/04/2018 09:35 Morte di Adele, il tribunale di Genova condanna a 5 anni di reclusione il fidanzato 19enne - Genova24.it
  • 26/04/2018 10:37 OMICIDIO A VIESTE, 25ENNE UCCISO A COLPI DI PISTOLA/ Guerra di mafia nel Gargano - Il Sussidiario.net
  • 26/04/2018 09:39 Incendio in una banca, la parte bassa di via Fieschi chiusa mezz'ora - Il Secolo XIX
  • 26/04/2018 09:38 Smantellata banda dedita a frodi fiscali - ANSA.it
  • 26/04/2018 10:48 Roma, "fumo da un treno": tratto metro B interrotto per due ore. Paura tra i passeggeri - La Repubblica
giovedì 26 aprile 2018
-
Un breve giro in monopattino interrotto da un pirata della strada, che lo ha travolto ad alta velocità ed è scappato: è morto a pochi metri da casa Mattia Sommariva, 19 anni di Moena, figlio di uno dei proprietari dell'hotel Vallechiara.
Responsabile dell'accaduto è Loris Crocca, 33 anni, cuoco di Benevento che subito dopo l'accaduto e con l'auto visibilmente ammaccata, è fuggito verso l'hotel dove lavorava per la stagione, lasciando dietro di sé indizi evidenti, come la targa del veicolo staccatasi per l'impatto e rimasta sull'asfalto.
Le ricerche dei Carabinieri hanno condotto nel giro di circa un'ora e mezza al cuoco, che è stato sottoposto con esito positivo all'alcol test e subito interrogato.
L'uomo si è giustificato dicendo che il giovane si sarebbe spostato in mezzo alla strada col monopattino in modo repentino senza dargli il tempo di frenare o sterzare, e di non essersi fermato perché credeva che le sue condizioni non fossero così gravi, tanto da non aver nemmeno nascosto l'auto.
Dopo il triste epilogo, la situazione è ora al vaglio degli inquirenti, e mentre Crocca è stato condotto in carcere con l'accusa di omicidio stradale e guida in stato d'ebbrezza, la comunità si stringe intorno alla famiglia Sommariva.