Sommario

  • 22/09/2018 14:30 This RSS feed URL is deprecated
  • 22/09/2018 12:16 Manovra: Giorgetti non possiamo trascurare vincoli Ue - ANSA.it
  • 22/09/2018 12:46 Rocco Casalino, la scalata al potere dal Movimento Cinque Stelle a Palazzo Chigi - La Repubblica
  • 22/09/2018 11:10 "Voglio vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma sulla spiagga per esaudire il suo desiderio - La Repubblica
  • 22/09/2018 12:39 Terribile schianto auto contro pullman sull'Aurelia a Bordighera 2 morti - La Riviera
  • 22/09/2018 11:52 Iran, attacco a parata militare: almeno 24 morti e decine di feriti - La Repubblica
  • 22/09/2018 11:22 “MORTE IO SONO PRONTO”, SI SCHIANTA CON L'AUTO 6 GIORNI DOPO L'AMICO/ La storia da brividi di 'Paolino' - Il Sussidiario.net
  • 22/09/2018 12:10 L'annuncio. Santa Sede e Cina, firmata la storica intesa - Avvenire.it
  • 22/09/2018 08:59 Ancona: Vigile del Fuoco precipita in caserma. Morto - Notizie.it
  • 22/09/2018 10:42 Manovra, Fico: “Contrario a qualsiasi condono. Comunque lo si chiami” - Il Fatto Quotidiano
  • 22/09/2018 12:30 Veroli, suora colpisce più volte alla testa un sacerdote con un mattone - Corriere della Sera
sabato 22 settembre 2018
-
Un breve giro in monopattino interrotto da un pirata della strada, che lo ha travolto ad alta velocità ed è scappato: è morto a pochi metri da casa Mattia Sommariva, 19 anni di Moena, figlio di uno dei proprietari dell'hotel Vallechiara.
Responsabile dell'accaduto è Loris Crocca, 33 anni, cuoco di Benevento che subito dopo l'accaduto e con l'auto visibilmente ammaccata, è fuggito verso l'hotel dove lavorava per la stagione, lasciando dietro di sé indizi evidenti, come la targa del veicolo staccatasi per l'impatto e rimasta sull'asfalto.
Le ricerche dei Carabinieri hanno condotto nel giro di circa un'ora e mezza al cuoco, che è stato sottoposto con esito positivo all'alcol test e subito interrogato.
L'uomo si è giustificato dicendo che il giovane si sarebbe spostato in mezzo alla strada col monopattino in modo repentino senza dargli il tempo di frenare o sterzare, e di non essersi fermato perché credeva che le sue condizioni non fossero così gravi, tanto da non aver nemmeno nascosto l'auto.
Dopo il triste epilogo, la situazione è ora al vaglio degli inquirenti, e mentre Crocca è stato condotto in carcere con l'accusa di omicidio stradale e guida in stato d'ebbrezza, la comunità si stringe intorno alla famiglia Sommariva.