Sommario

  • 17/08/2018 15:00 This RSS feed URL is deprecated
  • 16/08/2018 19:04 Genova, sabato i funerali di Stato delle vittime del crollo del ponte. Il procuratore: dispersi sotto le macerie - Corriere della Sera
  • 17/08/2018 11:45 Juve, Marchisio ha risolto il contratto. Lascia il club dopo 25 anni - La Gazzetta dello Sport
  • 17/08/2018 10:16 Falsi prosciutti San Daniele Dop, 103 indagati - ANSA.it
  • 17/08/2018 07:26 Terremoto, scossa di magnitudo 5.1 in Molise - La Repubblica
  • 17/08/2018 12:55 Ancelotti: "La forza del mio Napoli è il gruppo. Nessun stravolgimento, non era necessario" - Sport Mediaset
  • 17/08/2018 12:37 Ordigno esplode davanti sede Lega a Treviso, per procura è terrorismo - Il Sole 24 ORE
  • 17/08/2018 07:58 Russi, muore di arresto cardiaco a 13 anni. "Ma era sano come un pesce" - Il Resto del Carlino
  • 16/08/2018 20:22 Trapianto del viso: a 18 anni si sparò alla faccia, ora ha un volto nuovo, la straordinaria storia di Katie - Il Messaggero
  • 17/08/2018 12:15 Como, molesta le pazienti durante le visite: medico arrestato per violenza sessuale - Corriere della Sera
  • 17/08/2018 08:40 Germania, pullman Flixbus diretto a Berlino si ribalta in autostrada: 16 feriti - TGCOM
venerdì 17 agosto 2018

Giovedì, 19 Luglio 2018

Contributi per crescere idee di business più innovative presentate da giovani e donne

Ultima settimana per candidarsi al bando provinciale per la “Nuova imprenditorialità”

Ultima settimana per rivisitare i mestieri tradizionali trentini in chiave innovativa. Scadono infatti venerdì 27 luglio alle ore 12 i termini per iscriversi al bando provinciale per la “Nuova imprenditorialità” che, dal 2015 ad oggi, ha supportato la nascita sul territorio di oltre 700 microimprese del commercio, dei servizi e dell’artigianato. Particolare attenzione verrà prestata alle proposte creative di giovani e donne, nonché a quelle afferenti ad una delle quattro aree strategiche di specializzazione intelligente della provincia, ovvero agrifood, energia e ambiente, meccatronica e qualità della vita. Le migliori idee in graduatoria riceveranno un contributo massimo di 75 mila euro, a fronte di uno stanziamento complessivo di 4 milioni di euro.

Scadranno venerdì 27 luglio alle ore 12 i termini per iscriversi al bando provinciale per la “Nuova imprenditorialità” che, dal 2015 ad oggi, ha supportato la nascita sul territorio di 720 microimprese del commercio, dei servizi e dell’artigianato attraverso uno stanziamento complessivo di contributi che supera i 24 milioni di euro.

Giunto ormai alla sua quarta edizione, il bando – promosso dalla Giunta provinciale, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e gestito operativamente da Trentino Sviluppo – è pensato per trasformare in vere e proprie realtà imprenditoriali le migliori idee di business sviluppate sul territorio, con una particolare attenzione alle proposte creative e innovative di giovani e donne. Sono ammesse idee d’impresa espressione di tutti settori produttivi, ma in fase di valutazione verrà data priorità a quelle attinenti a una delle quattro aree strategiche di specializzazione intelligente della provincia di Trento, ovvero: qualità della vita (conservazione e valorizzazione del paesaggio ambientale, antropizzato e umano, turismo, cultura, smart city, sanità e benessere), energia e ambiente (utilizzo sostenibile delle risorse, green builiding, monitoraggio ambientale, conservazione del patrimonio forestale e industria del legno), agrifood (qualità, sicurezza e tracciabilità degli alimenti, sostenibilità dei sistemi agricoli, nutrizione, nutrigenomica, biodiversità animale e vegetale) e meccatronica (robotica, sensoristica, materiali intelligenti, modellazione, controllo e automazione, microelettronica).

Possono partecipare al bando le imprese costituite in Trentino da uno o più neoimprenditori non oltre i 30 mesi precedenti la data di presentazione della domanda. Le migliori idee in graduatoria riceveranno fino a 75 mila euro di contributi per l’avvio dell’attività, a fronte di una spesa ammissibile massima di 100 mila euro. Lo stanziamento complessivo ammonta a 4 milioni di euro. Ulteriori informazioni su: https://goo.gl/fbp6Wf