Sommario

  • 22/09/2018 15:30 This RSS feed URL is deprecated
  • 22/09/2018 14:18 Il M5s difende Casalino: "Nei ministeri c'è chi rema contro" - il Giornale
  • 22/09/2018 12:16 Manovra: Giorgetti non possiamo trascurare vincoli Ue - ANSA.it
  • 22/09/2018 14:45 “VOGLIO VEDERE IL MARE PER L'ULTIMA VOLTA”/ Ambulanza esaudisce il desiderio di un paziente 88enne - Il Sussidiario.net
  • 22/09/2018 12:52 “Morte io sono pronto”, si schianta con l'auto 6 giorni dopo l'amico/ Paolino e Max uniti dallo stesso destino - Il Sussidiario.net
  • 22/09/2018 13:13 Bordighera: tragico schianto sull'Aurelia tra un'auto e un bus. Due morti - ImperiaNews.it
  • 22/09/2018 13:12 Cina, “accordo per aiutare le Chiese locali a godere di più libertà” - La Stampa
  • 22/09/2018 11:52 Salvini, nessuna strategia del doppio forno - ANSA.it
  • 22/09/2018 13:16 Iran, strage alla parata militare: 24 morti e 53 feriti, vittime anche tra i civili - Rai News
  • 22/09/2018 13:30 Suora aggredisce un prete colpendolo alla testa con un mattone - TPI
  • 22/09/2018 09:45 Messina, trasportava undici chili di cocaina in auto: arrestato - TGCOM
sabato 22 settembre 2018
-
Si è chiuso in modo positivo il 2017 per Azienda Ambiente, che visti gli ottimi risultati ha previsto un accredito per gli utenti per un valore totale di circa 200.000 euro. Grande soddisfazione per l'intera comunità, attiva e attenta nella raccolta e smistamento dei rifiuti domestici e per i vertici di Azienda Ambiente, che hanno sottolineato l'importanza di riconoscere un bonus agli utenti che finora hanno consentito di raggiungere l'83,5% di rifiuti smaltiti e riciclati.
Sergio Bancher, direttore di Azienda Ambiente, si augura che il risultato raggiunto nel 2017 sia un punto di partenza per un costante miglioramento, e non un caso isolato da annoverare tra gli annali di Azienda Ambiente, e ricorda che gli step successivi, necessari a un concreto e continuo risultato:
  1. Diminuire la produzione di rifiuti pensando anche ad acquisti più mirati con specifico riferimento agli imballaggi di ogni genere, priorità riconosciuta anche dall'UE;
  2. Aumentare ancora la qualità della raccolta differenziata considerato che ancora troppi sono i rifiuti che non vanno conferiti con gli imballaggi in plastica e latta, mentre la raccolta del vetro, di recente introduzione, non ha ancora raggiunto gli indici previsti.
  3. Smettere di abbandonare rifiuti sul territorio, fuori dagli appositi contenitori, e in particolare durante le stagioni turistiche.
Azienda Ambiente nel corso dell'incontro ha inoltre ringraziato gli operatori che tutti i giorni svolgono la loro attività coprendo il vasto territorio con professionalità e attenzione, con la certezza che grazie all'impegno dei cittadini Primiero riuscirà a confermare anche per l'anno in corso i risultati raggiunti nel 2017.
(AO)